Aumento delle rette degli asili nido comunali

Nonostante ciò che viene pubblicato da quibrescia.it e dal Giornale di Brescia online, vi è stato un aumento delle rette degli asili nido comunali.

L’Amministrazione Comunale ha aumentato nell’arco di meno di un anno la retta degli asili nido comunali per ben due volte.

A dicembre 2011 i genitori dei nidi sono stati informati che da gennaio 2012 sarebbero state variate le percentuali di riduzione per le assenze dei bambini. Prima ogni assenza del bambino godeva di una riduzione percentuale, oggi per avere una riduzione il bambino deve stare a casa almeno 10 giorni e la riduzione scatta dall’11mo giorno nella misura dell’1% per ogni giorno dopo il decimo.

A titolo esemplificativo, per una retta di 540,00€:
prima una assenza di 2 settimane (10 giorni di assenza) portava ad una retta di  459,00€,
ora invece con 2 settimane di assenza il genitore paga 540,00€!!!
Con 11 giorni di assenza la retta è di ben 534,50€ (1% scalato per il SOLO undicesimo giorno).

A novembre 2012 i genitori dei nidi si sono trovati una retta base aumentata del 7% SENZA ESSERE AVVISATI.
L’aumento è stato deliberato il 3 agosto 2012 e a tutti gli utenti che hanno presentato l’ISEE a fine agosto è stato detto che avrebbero pagato una cifra calcolata sulla vecchia retta senza menzionare l’aumento.
Le impiegate dell’Ufficio Prima Infanzia hanno ammesso che è stato deciso dall’amministrazione di non avvertire direttamente gli utenti ma di comunicare la notizia solo tramite giornali…

Per protestare contro questi aumenti i comitati dei genitori dei nidi comunali stanno facendo firmare una petizione in cui chiedono il ripristino delle percentuali d’assenza dal primo giorno e il ritorno alla vecchia tariffa.